Computer fisso

Computers fisso, cos’è, caratteristiche e perché sceglierlo

Il computers fisso, conosciuto anche come computer da tavolo o PC Desktop è protagonista indiscusso dell’informatica da più di trent’anni.

Molte altre tipologie di computer e device sono stati infatti inventati negli anni, dal pc portatile o notebook a tablet e smartphone, ma il computer fisso è ancora la scelta predefinita e preferita di molti.

Si tratta infatti di una macchina con una grande storia, un ottimo rapporto costi/risultati e probabilmente la miglior soluzione da aggiornare e mantenere in linea con le richieste dei software più avanzati.

Computer fisso postazione

Terminologia

Per computer fisso si intende un dispositivo elettronico che non è dotato di batteria né di un fattore di forma che lo rende facilmente trasportabile ed utilizzabile in varie postazioni. Un computer fisso o desktop pc è appunto un computer da scrivania, perfetto quindi per postazioni fissi, a casa o in ufficio.

 

Caratteristiche di un computers fisso

Un computers fisso può avere molte forme, ma è sempre costituito da un totale di almeno quattro parti, che in determinate configurazioni possono essere unite tra loro (computer AllInOne).

Le quattro parti principali di un computers fisso sono infatti: Monitor, Cabinet (conosciuto anche come Case), mouse e tastiera.

Il case è ovviamente la parte su cui, in fase di acquisto si concentra l’attenzione. Cervello e cuore del sistema, ciò che è presente nel case rappresenta quello che potrà fare il computer e come lo farà.

Monitor, tastiera e mouse, se non sono integrati al case vengono collegati allo stesso tramite cavi e porte dedicate, per un integrazione perfetta tra le varie parti.

 

Storia del computer fissoComputer fisso IBM Storia

Il computer fisso fa la sua prima comparsa negli anni 70. Da allora molti modelli e caratteristiche tecniche sono stati sostituiti ed implementati, permettendo ora di avere macchine performanti ad un prezzo non eccessivo.

Vantaggi e svantaggi del computers fisso

La configurazione tipica del computer fisso presenta molti vantaggi e qualche svantaggio rispetto a soluzioni tecnicamente analoghe ma portatili o realizzate con fattori di forma diversi.

Tra i vantaggi del computer fisso possiamo infatti considerare:

  • semplicità in fase di upgrade e sostituzione delle parti. Il case del computer fisso è spazioso e facilmente apribile, ciò consente al suo proprietario di sostituire a basso costo schede e dispositivi di memoria al fine di mantenere aggiornata la macchina.

  • Disponibilità di porte. Con la possibilità di mettere porte di ogni tipo sul lato posteriore, anteriore ed anche in alto per una maggior ergonomia, con un computer fisso non si avrà mai il rischio di dover staccare un dispositivo per attaccarne un altro.

  • Economicità. A parità di caratteristiche tecniche, il computer fisso è normalmente più economico rispetto ad un laptop. Questo perché esistono molti più produttori di hardware per questa configurazione e ci sono meno limiti dovuti a dimensioni e risparmio energia.

  • Upgrade delle varie parti. Essendo composto da almeno quattro parti, è possibile provvedere all’upgrade di ciascuna delle stesse in momenti diversi, “rateizzando” il costo dell’aggiornamento o permettendo di investire solo sulla parte più interessante per uno specifico uso (ad esempio un mouse dedicato per un giocatore, o una tastiera speciale per chi scrive molto).

Ovviamente esistono anche alcuni svantaggi:

  • Trasportabilità. Essendo stato costruito per essere montato su una scrivania e lì lasciato, il computer fisso non è studiato per essere trasportabile.

  • Mancanza di batteria. I computer fissi sono pensati per essere utilizzati sempre collegati ad una presa di corrente. DI conseguenza, se l’alimentazione elettrica viene a mancare, il computers fisso si spegnerà facendo perdere tutto il lavoro non salvato.

 

Computer fisso componentiComponenti del case

Come già indicato, oltre alle caratteristiche di monitor, tastiera e mouse, che molti utenti medi considerano come “standard”, l’utente interessato ad un pc dovrà scegliere con attenzione ciò che è presente nel case e le caratteristiche tecniche delle varie parti. Queste le principali:

 

Alimentatore

Come già detto il computer fisso necessita di alimentazione esterna continuativa. A gestirla e trasformarla in funzione delle esigenze del pc ci pensa l’alimentatore. In fase di acquisto del pc dovremo quindi fare molta attenzione a sceglierlo ben dimensionato o addirittura leggermente sovra dimensionato, in modo da poter cambiare ed aggiungere schede senza dover cambiare anche questa parte.

Scheda madre

Scheda principale del computer fisso. Su di essa vengono innestate tutte le altre schede e memorie. La scheda madre può già inglobare le funzionalità di altre schede (video e audio) o può fare solo da supporto alle stesse. Anche in questo caso è fondamentale scegliere una scheda madre ben dimensionata, che possa ospitare tutte le schede di cui abbiamo necessità, lasciando magari anche un paio di slot vuoti per un eventuale upgrade successivo.

Cpu o Processore

Cuore e cervello del computers fisso, da esso passa tutta la capacità e velocità di calcolo della macchina. Dall’avvento del multicore questo componente è un insieme di chip, che lavorando in contemporanea definiscono la frequenza operativa e la capacità di eseguire operazioni del processore stesso.

Scheda video

Si tratta di una di quelle schede che può essere inglobata nella scheda madre (ad esempio nei pc da ufficio) o può essere un componente fondamentale e di alto valore del pc stesso. per quelle macchine pensate per usi grafici, editing video e per il gaming.

Si può considerare la scheda video (o GPU) come un equivalente della CPU, ma dedicata alla parte di elaborazione grafica.

Computer fisso scheda video GPU

 

Hard-Disk

Disco rigido che contiene tutti i dati che vengono caricati o creati sul computers fisso. Oltre ai nostri dati contiene anche il sistema operativo e tutti i drivers che permettono alle varie periferiche di funzionare in maniera corretta.

Può essere di tipo meccanico o a stato solido. Oltre alla capienza in fase di scelta del nostro nuovo hard-disk dovremo tenere conto della velocità stesso (per i dischi meccanici indicata in RPM). Più l’accesso al disco ed alle informazioni è veloce, più veloce sarà il computer nel suo insieme.

Memoria RAM

Se l’hard-disk è il luogo in cui vengono conservate le informazioni, la memoria RAM è invece il luogo in cui le informazioni vengono riversate nel momento in cui sono in uso. Una memoria RAM veloce e capiente ridurrà quindi i tempi di elaborazione e ci calcolo, permettendo una fluidità d’uso perfetta.

Drive ottici

Lettori cd, dvd e blu-ray. Pur trattandosi di dispositivi che stanno quasi scomparendo soppiantati dallo streaming, le memorie portatili e l’alta velocità di download, su un computers fisso può valere ancora la pena di montare un lettore di dischi. Diventa quindi indispensabile scegliere se si desidera solo leggere o anche scrivere i dischi.

PorteComputer fisso porte

Tante e di vario tipo. Ovviamente molte USB, sia versione 2.0 ma anche 3.0. Non solo, può essere molto utile avere anche una porta HDMI per dispositivi video esterni. Oltre a queste due porte, generiche e perfette per ogni uso, dovremo valutare la nostra esigenza specifica e quali dispositivi sarà necessario connettere al fine di capire al meglio quali porte far montare sul proprio computers fisso.

 

Oltre all’hardware, per il nostro computer dovremo scegliere la versione di sistema operativo più corretta per le nostre esigenze.

 

Per concludere

Forse tra le varie versioni di pc, il computers fisso non è quello più attraente o cool, ma sicuramente è quello più dinamico e personalizzabile, per un hardware che si può modificare ed aggiornare nel tempo per rimanere perfetto per le proprie esigenze.

Vuoi acquistare questo prodotto?

Condividi questo articolo
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Perché Sceglierci
Clienti Soddisfatti