HDMI

HDMI, DisplayPort o VGA? Qual è la migliore?

Quando acquistiamo un computer, una scheda video o un monitor, la domanda è d’obbligo, HDMI, VGA, DisplayPort o altro?

Le uscite video dei nostri dispositivi (non solo informatici) possono essere varie e molto diverse.

Le tipologie più comuni sono quattro, per caratteristiche diverse che definiscono le singole schede e le loro possibilità.

Scopriamole insieme, partendo ovviamente da quella “più famosa”, l’HDMI.

 

HDMI, lo standard

Attuale leader del mercato, dalla sua presentazione, nel 2002, ormai più di venti anni fa, ha subito numerosi restyling ed aggiornamenti.

Le caratteristiche vincenti dell’ HDMI sono principalmente due, la completa digitalizzazione del segnale e la possibilità di trasferire tramite un unico cavo audio e video.

Al momento è il formato vincente, anche se non il più innovativo, grazie alla sua grande diffusione. Il formato HDMI è infatti lo standard per le console di gioco, le televisioni, i computer ed è presente nella quasi totalità dei dispositivi che trasmettono un segnale audio-video (proiettori, lettori DVD e Blu-Ray etc.).

A deporre a favore del HDMI c’è anche il fatto che questa porta è stata declinata in ulteriori due fattori di forma, le porte mini-HDMI e micro-HDMI, solitamente montate sui dispositivi portatili.

Il protocollo HDMI è stato più volte aggiornato nel tempo. L’ultima versione “stabile” è la 2.0 capace di supportare il 4K, ossia la risoluzione massima di 2160p, ad una frequenza di 60 Hz. Questa frequenza è poi scalabile anche fino ai 144Hz per una risoluzione pari a 1440p.

Per questo protocollo è stata introdotta anche la versione 2.1 capace di raggiungere una risoluzione pari a 10K a 120Hz.

HDMI

DVI, lo switch al digitale

Andando indietro nel tempo, prima dell’HDMI troviamo lo standard DVI, il primo sistema di collegamento video digitale.

Anche per il DVI c’è stata una notevole evoluzione, con diverse versioni sviluppate negli anni. Dal 1999 ad oggi sono state sviluppate ben 5 versioni diverse di DVI.

Caratteristica del DVI è quella di poter trasportare segnale analogico o digitale, senza audio fino ad una risoluzione massima di 2560×1600, pienamente compatibile col FullHD a 144 Hz.

In totale esistono cinque versioni di DVI:

  • DVI-A: veicola solo segnale analogico,

  • DVI-I: funziona sia con segnale digitale che con analogico,

  • DVI-D: solo segnale digitale per questa versione,

  • DVI-I dual link,

  • DVI-D dual link.

La differenza tra queste porte è visibile fisicamente dal numero di pin utilizzati sulla porta.

 

VGA, il classico mai fuori moda

Precursore dei collegamenti video è sicuramente il cavo VGA. Questo cavo, nato nel 1987 si impone da subito come standard di trasmissione video tra PC e monitor. Quasi 40 anni e non sentirli, visto che il VGA è ancora molto usato nei computer “standard” e nelle macchine da ufficio.

Standard immediatamente riconoscibile grazie alla colorazione blu, i 15 pin e le due viti di fissaggio, presenta una risoluzione video non molto elevata che non esalta la qualità visiva. Il VGA trasmette solo un segnale video, senza nessun tipo di trasferimento audio.

 

DisplayPort, la scelta professionale

Dopo essere andati indietro nel passato è tempo di tornare bruscamente al presente e magari fare addirittura un salto nel futuro.

Parliamo infatti del DisplayPort, porta di poco più recente del HDMI ma attualmente ancora meno famosa della stessa.

Questa porta è presente solitamente sulle macchine (Pc e Mac) pensate per il gaming ed il video editing. La DisplayPort supporta infatti una risoluzione massima di 8K.

Presenta poi un’altra peculiarità che la rende notevolmente diversa rispetto alle altre porte, ossia una dispersione del segnale minima. Le altre tecnologie iniziano infatti a perdere qualità del segnale dopo 2-3 metri, mentre il DisplayPort supporta anche 7, 8 metri di lunghezza senza alcuna problematica.

La DisplayPort come l’HDMI, supporta la trasmissione audio e video.

I vantaggi di questo tipo di interfaccia sono vari, in particolare:

  • Trasferimento del segnale su maggiori distanze senza alcun tipo di degrado nella qualità (a differenza dell’HDMI),

  • Compatibilità con AMD FreeSync e Nvidia G-Sync, per delle prestazioni gaming di massimo livello,

  • Risoluzione che raggiunge l’8K e che mantiene i 120Hz di frequenza anche al 4K.

  • Si tratta della porta ideale per prestazioni ad alta generazione, come quelle richieste dai giochi tipo FPS.

Differenze tra HDMI, DisplayPort, DVI e VGAHDMI

Ora che hai scoperto quali sono le differenze principali tra queste quattro porte è tempo di fare una piccola analisi comparativa.

Il formato VGA è il più “antico” ed ormai obsoleto tra i quattro. Utilizzato ormai solo sui computer da ufficio e sulle stazioni base, non è più presente su dispositivi performanti.

Il formato DVI è migliore rispetto al VGA, ma sempre meno utilizzato.

L’HDMI è invece quello che possiamo considerare come uno standard, visto che è presente sulla stragrande maggioranza dei dispositivi, non solo informatici.

Per finire c’è Il DisplayPort, l’élite delle porte video, perfetto quando si vuole altissima definizione e la trasmissione a distanze precluse alle altre tre porte.

 

Convertitori e cavi placcati in oro

SI sente spesso parlare di cavi placcati in oro? Ma davvero gli stessi funzionano meglio rispetto a quelli senza questo materiale “nobile”?

Il vantaggio della presenza dell’oro è un plus soprattutto nel lungo periodo. L’oro è un metallo che non si ossida, questa peculiarità evita quindi un eventuale degradazione del segnale nel tempo.

Un altro tema molto importante quando si parla di porte video e di qualità è quello dei convertitori.

Sul mercato esistono convertitori di collegamento per qualsiasi tipo di porta, attenzione però a scegliere prodotti di qualità e ad utilizzarli solo quando è strettamente necessario, ogni conversione porta infatti ad un abbassamento della qualità del segnale.

Quindi, qual è l’uscita giusta?

Non esiste una risposta giusta a prescindere. Tutto dipende dalla funzionalità per cui è stata pensata la nostra macchina, quali sono le caratteristiche della stessa e gli accessori da collegare.

In linea di massima, se vogliamo le migliori possibilità di collegamento, la miglior scelta possibile è quella dell’HDMI. Se vogliamo essere dei precursori andremo invece su una DisplayPort. Sceglieremo invece DVI principalmente se già in possesso di un monitor o di un dispositivo di uscita di questo tipo.

Per finire opteremo per VGA solo quando il budget sarà il criterio principale nella scelta del computer.

Per quanto riguarda il cavo poi, meglio se placcato in oro, soprattutto se HDMI o DisplayPort, visto che la nostra scelta sarà sicuramente di tipo qualitativo e destinata a durare nel tempo.

 

 

Vuoi acquistare questo prodotto?

Condividi questo articolo
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Perché Sceglierci
Clienti Soddisfatti