processori a confronto

Intel Core i5-6500 e 6500T Una lettera ”T” che fa la differenza

 

Quali sono le differenze tra queste due CPU e come scoprire qual è che fa al caso tuo.

Nella scelta di un PC sia che sia nuovo o un PC usato o ricondizionato, sicuramente il primo componente da prendere in considerazione è il processore. Sentiamo molto spesso parlare di processore i5 o i7 seguito da vari numeri e delle volte lettere. Se è abbastanza semplice capire a colpo d’occhio quale sia più recente e potente tra un Intel Core i5-6400 ed un i7-11700 guardando esclusivamente i numeri, è necessario conoscere con precisione anche il significato delle lettere che accompagnano spesso il nome di un processore.
Facciamo un passo indietro e vediamo più nel dettaglio il significato di queste lettere.

macro CPU

La differenza tra tra le varie serie di processori

Accanto al nome del modello della CPU infatti, Intel aggiunge spesso una lettera, questa lettera va a indicare una caratteristica ben specifica, capire cosa vogliano dire quelle lettere è quindi importante per decidere quale processore scegliere. I modelli sprovvisti di questa lettera invece, sono processori ordinari che hanno tutte le funzionalità necessarie per una buona esperienza.

 

 

  • Serie X/XE: rappresentano la famiglia di CPU di fascia HEDT. Il top di gamma è invece caratterizzato dal suffisso “XE”, che sta per “Extreme Edition”.

  • Serie K: la lettura K accanto al numero di un processore, per esempio Core i9-9900K, sta a significare che la CPU ha il moltiplicatore sbloccato e insieme a una scheda madre compatibile (chip Z390 nel caso specifico) permette un overclock più agevole. Insomma, la lettera K indica una CPU pensata per l’overclock.

  • Serie T: la lettera T indica dei processori che hanno un TDP inferiore a quello standard. In genere queste CPU tendono a consumare meno dei modelli tradizionali grazie a frequenze di lavoro più basse. Un esempio pratico che aiuta a capire è quello del Core i5-6500 che ha un TDP di 65 watt: opera a 3.2 GHz. Il modello Core i5-6500T ha un TDP più basso (35 watt), ma opera di base a 2.5 GHz.

  • Serie F: la lettera F contraddistingue i modelli con iGPU disabilitata.

  • Serie E: la lettera E sta per “embedded”, e spesso indica processori destinati a essere saldati direttamente sulle motherboard.

 

 

Anche se tutte queste lettere e sigle possono effettivamente creare molta confusione, c’è da dire in verità che la più comune e sulla quale ci soffermeremo è la serie T.
I processori Intel di serie T, come già detto in precedenza, hanno un TDP inferiore rispetto alla versione standard del processore. Ma in parole povere cosa vuol dire?
Per fare un esempio pratico vedremo il confronto tra l’Intel Core i5-6500 ed i5-6500T

Per iniziare vedremo quali sono i loro punti in comune, partendo dall’architettura per entrambi a 64bit, la presenza della medesima GPU integrata (Intel HD 530), stessa dimensione dei semiconduttori (14 nanometri), numero di core per entrambi (4) ecc.

Le uniche differenze tra i5-6500 ed i5-6500T in pratica sono il TDP e la frequenza di Clock.
Grafici 6500 contro 6500t

TDP: Con questa sigla si indica Il thermal design power (TDP), cioè la quantità massima di potenza che il sistema di raffreddamento ha bisogno di dissipare. Quindi in effetti il consumo in watt del processore che per l’i5-6500 è di 65w mentre per il 6500T di 35w. Questo comporta oltre ad un risparmio in termini di consumi elettrici e quindi poi in bolletta, una quantità di calore prodotto inferiore per il modello T, che si traduce in maggiore efficienza del sistema di raffreddamento, che potrà essere quindi anche passivo (senza una ventola). Di contro però avremo però una inferiore frequenza di clock.

Frequenza di clock: La frequenza di clock viene indicata in Mhz (mega hertz) o Ghz (giga hertz), ed è di fatto la velocità della CPU, indica quanti cicli di elaborazione al secondo possono essere eseguiti da una CPU, considerando tutti i suoi core (unità di elaborazione). Viene calcolata aggiungendo le frequenze di clock di ciascun core o, nel caso di processori multi-core che impiegano microarchitetture diverse, di ciascun gruppo di core. Sempre prendendo in esempio i nostri due processori avremo una frequenza di 3.2Ghz per l’Intel Core i5-6500 e di 2.5Ghz per l’Intel Core i5-6500T.

Core i5-6500T

 

Quale processore dovresti scegliere tra Intel Core i5-6500 ed i5-6500T?

Bhe tutto dipende dal tuo caso specifico, abbiamo appena appreso la differenza tra le due CPU e siamo in grado di scegliere la migliore delle due per il nostro uso.
Se la nostra esigenza è trarre sempre il massimo dal nostro processore, senza badare al più alto consumo di energia elettrica o un riscaldamento della stessa allora la scelta ricade sul Core i5-6500.
Nel caso in cui volessi un PC molto più compatto (alcuni pc con processori T sono davvero tascabili), che consumi poco, non surriscaldi e soprattutto silenzioso, in quanto potremmo scegliere anche un PC completamente sprovvisto di ventole, allora la tua scelta dovrà essere l’Intel Core i5-6500T. Se è vero che la frequenza di clock è inferiore rispetto alla sua controparte è anche vero che per l’uso quotidiano casalingo, o di un ufficio sarà più che sufficiente per l’impiego, traendo esclusivamente vantaggi dalla tua scelta.

La scelta del processore nella fase di acquisto di un Pc, indipendentemente che si tratti di un prodotto nuovo o di un PC usato, è cruciale ed è quindi necessario conoscerne tutte le sue caratteristiche, da adesso potrai scegliere con cognizione il prodotto adatto al tuo scopo.

Vuoi acquistare questo prodotto?

Condividi questo articolo
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Condividi questo articolo
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
1

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE LE NOSTRE OFFERTE

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Prodotti in evidenza nell'articolo

Articoli in primo piano