Ram DDR5

RAM DDR5 caratteristiche e comparativa con versioni precedenti

Il loro avvento era atteso da tempo, ed ora finalmente sono realtà; parliamo ovviamente delle RAM DDR5, delle loro interessanti funzioni e di una comparativa conRam DDR5 le versioni precedenti.

Questa nuova versione di memoria è stata annunciata a partire dal 2017, ma è stata “messa in pratica” solo alla fine del 2020, per poi diventare realtà con i processori Intel solo nell’ultimo periodo.

Per quanto riguarda AMD invece sono questi i mesi cruciali, con una compatibilità del processore attesa proprio nell’arco di questo anno.

Ma conosciamo meglio la RAM DDR5 e le sue peculiarità.

 

Partiamo dalle basi, le memorie RAM

Con il termine RAM si intende Random Access Memory. Questo termine indica una memoria ad accesso casuale.

Componente hardware presente sin dagli albori del computer, la sua funzione è quella di, grazie alla sua velocità, fornire un supporto di dati pronti per la CPU. Essendo molto veloce, avere i dati nella RAM non va infatti a far rallentare il processo di caricamento dei dati del processore, rallentamento che avverrebbe invece in caso di caricamento dall’hard-disk, componente di memoria meno costoso ma anche molto meno rapido.

La RAM non è quindi da considerare come un componente di archiviazione, ma solo di elaborazione e passaggio.

Al pari dei processori e di qualsiasi altro componente informatico, anche le RAM hanno subito e stanno godendo di un processo di aggiornamento e miglioramento continuo.

 

Ram DDR5RAM DDR5

Come per ogni altro nuovo standard, il tutto ha avuto inizio con un “ufficializzazione” da parte del JEDEC.

Il JEDEC (Joint Electron Device Engineering Council), è un organismo composto dai più grandi player nell’industria dei semiconduttori.

Questo organismo ha rilasciato nel 2018 gli standard per le memorie DDR5.

 

Ma cosa sono di preciso le RAM DDR5?

Standard di nuova generazione per quanto riguarda le RAM, vanno a sostituire, come scelta elitaria, le DDR4.

Presentate nel mercato industriale nel 2019 hanno iniziato a comparire sulle prime macchine INTEL dopo pochi mesi.

Ad oggi le DDR5 hanno dimostrato di poter offrire migliori prestazioni e minori consumi rispetto alle DDR4, ma, il meglio per questo tipo di memorie deve ancora venire.

Attualmente infatti i migliori set con RAM DDR5 non riescono ancora a raggiungere le migliori prestazioni di un equivalente configurazione con DDR4.

Un peccato di gioventù, che richiede ancora ottimizzazione, ma che verrà presto risolto, per una nuova RAM che diverrà in breve tempo “lo standard d’eccellenza”.

 

I miglioramenti attesi dalle RAM DDR5

Più dense. Le nuove DDR saranno capaci di allocare sullo stesso banco di memoria molto più spazio della versione precedente. A parità di spazio occupato, la memoria DDR5 avrà una capacità quattro volte maggiore, arrivando ad ospitare su una singola scheda l’incredibile quantità di 64 Gb. Oltre a questo, contestualmente, assisteremo ad una diminuzione dei consumi (da 1.2 a 1.1 Volts) e ad un incremento della velocità (da 3200 MHz a 4800/6400 MHz).

La Ram DDR5 raddoppia anche il prefetch interno, ossia la capacità di anticipare la successiva istruzione richiesta dal processore.

Altra evoluzione sarà dal punto di vista della protezione, con un nuovo sistema (RAS) che protegge la sicurezza dei dati, non solo in fase di scrittura, ma anche in quella di lettura.

Ram DDR5

DDR3, DDR4 e DDR5, le differenze

Sono molti i parametri che differenziano queste tre diverse versioni di memoria.

Scopriamoli:

  • Larghezza di banda. Ognuna delle tre memorie ha diverse larghezze di banda. Questo valore si divide ulteriormente quando andiamo a considerare RAM di fascia alta o bassa. In generale a parità di memoria avere una larghezza di banda più alta è sempre meglio. Ovviamente la maggior quantità di RAM è sempre preferibile.
  • Consumo di energia. Ogni nuova versione di RAM è stata ottimizzata anche dal punto di vista del risparmio energetico. Questo valore potrebbe non essere considerato così importante nel caso di personal computer ma è cruciale in caso di notebook e dispositivi portatili.
  • Dimensioni buffer (prefetch). Più dati sono pronti, precaricati per la CPU, e meglio è. Nelle DDR3 e DDR4 il massimo “precarico” era di 8 unità in contemporanea, sulle DDR5 questo valore raddoppia, per raggiungere le 16 unità.
  • Differenze dimensionali: ogni unità è realizzata con un fattore di forma leggermente diverso. Questa differenza è voluta e serve per evitare che gi utenti possano erroneamente montare DDR di una certa generazione in basette e conseguentemente computer, pensate per un’altra.
  • Latenza: i tempi di latenza (ossia il tempo tra la richiesta e la prima risposta) sono leggermente a sfavore delle DDR5. Questo “valore” tecnico era infatti migliore sulle DDR3 e DDR4. Questo parametro però considerato da solo non è sufficiente per essere considerabile come criterio di scelta.

 

Ram DDR5Quale DDR è la migliore?

Classica domanda che prevede però una risposta del tipo “dipende”. Non esiste infatti una RAM DDR migliore delle altre a prescindere.

Se infatti possiamo considerare per un pc nuovo la ram DDR3 come “superata”, lo stesso non vale per la DDR4 che dal punto di vista prezzo/prestazioni attualmente è ancora la migliore.

Certo, la DDR5, in assoluto, ha dati tecnici migliori, ma ad oggi, non essendo ancora perfettamente supportata rischia di essere solo una scelta più “di nome” e di “immagine” che tecnica.

Per quanto riguarda i pc esistenti, dal punto di vista della sola RAM non vale la pena eseguire un upgrade della macchina. L’eventuale passaggio ad una RAM DDR5 dovrà infatti essere conseguenza dell’adozione di una scheda madre e di una cpu più performante.

 

RAM DDR5, dove?

Le RAM DDR5 sono state installate e verranno montate come primo uso sui dispositivi di tipo “mobile” e sui laptop. Sono infatti ancora pochi i computer desktop che nel primo periodo beneficeranno di questa RAM.

In tutte queste installazioni “alimentate a batteria”, quella che verrà installata non sarà la memoria RAM DDR5 classica, ma la sua versione a basso consumo energetico.

Conosciute anche come Low Power ed identificate dalla sigla LPDDR5, queste RAM presentano innumerevoli vantaggi che le rendono la scelta perfetta per i device mobili di fascia alta.

A seguire le DDR5 andranno poi a coprire il mercato dei computer performanti, venendo installati quindi sulle macchine ad alte prestazioni, come quelle dedicate al computer gaming.

Vuoi acquistare questo prodotto?

Perché Sceglierci
Clienti Soddisfatti