Smartwatch

Smartwatch cosa sono e come hanno rivoluzionato l’orologeria

Sono riusciti a dare vigore ad un accessorio che sembrava sempre più anacronistico, parliamo dell’orologio e del suo pronipote, lo smartwatch.

Smartwatch

Da sempre simbolo di organizzazione, potere e puntualità, l’orologio, sia nella versione da taschino, sia in quella da polso è stato un accessorio obbligatorio per anni.

Un dominio incontrastato, reso vano dalla comparsa dei primi telefoni cellulari. Un display sempre a disposizione che mostra l’ora giusta, si aggiorna da solo ai cambi dell’ora e può fare anche da sveglia.

Uno strumento tecnologico che ha messo in forte crisi l’orologio da polso.

Una crisi da cui lo stesso è uscito potenziandosi ed ibridandosi con la tecnologia.

Un processo dirompente, che ha dato vita agli SmartWatch.

 

Lo SmartWatch

Come si può facilmente capire dall’analisi del suo nome, ci troviamo di fronte ad un “orologio intelligente”.

Questo orologio, la cui storia ha avuto inizio ben 40 anni fa, ha subito una rapida evoluzione, beneficiando dei miglioramenti ed upgrade sviluppati per altre tecnologie.

Il Seiko Pulsar, lanciato sul mercato mondiale nel 1982 è infatti il primo SmartWatch al mondo, dotato di display digitale e 24 tastini, il nonno degli SmartWatch moderni si è dimostrato da subito molto interessante.

Oggi lo Smartwatch (disponibile anche in versione SmartBand) è un dispositivo intelligente, dotato di un grande display (anche a colori), alcuni pulsanti di navigazione (o addirittura touch screen) e di tantissimi sensori che permettono le più disparate funzioni.

 

SmartwatchCome funziona uno SmartWatch?

In linea di massima possiamo considerare lo SmartWatch come un estensione del proprio smartphone, Questi due strumenti sono infatti collegati tra loro tramite una connessione Bluetooth, che permette lo scambio bidirezionale delle informazioni.

Lo smartphone invia infatti all’orologio le notifiche, la sincronizzazione dell’ora e molte delle informazioni che vengono visualizzate. All’opposto l’orologio provvede invece ad inviare al telefono i dati rilevati dai sensori con cui lo smartwatch è equipaggiato.

Sensori e funzionalità di diverso tipo, che permettono di dividere gli SmartWatch in quattro diverse categorie (una divisione non rigida, ma con molte contaminazioni, in base al modello ed il produttore.

 

Tipologie di smartphone

  • Smartwatch o Smartband di tipo sport: misurano verificano e sono di supporto in qualsiasi tipo di allenamento. Sono dotati solitamente di contapassi, GPS, sistemi di calcolo del consumo di calorie, bussola, stato di forma, meteo e molto altro.
  • Smartwatch dedicati alla salute: solitamente questi orologi includono il monitoraggio continuo del battito cardiaco, il saturimetro, la misurazione della temperatura corporea e della qualità del sonno.
  • Sicurezza e tracciamento: questa particolare categoria di Smartwatch include il GPS, la possibilità di inviare un SOS manualmente o in automatico e quella di inviare comunicazioni di emergenza in caso di livelli critici preimpostati o rilevamento di caduta.
  • Smartwatch che fanno da estensione dello smartphone: si possono considerare quasi alla stregua di un secondo display dello smartphone, visto che permettono la visualizzazione e gestione di chiamate, notifiche, e-mail, sms e promemoria

In base alla marca dello smartwatch, il modello, il prezzo e la tipologia di clientela o mercato per cui è stato pensato potremmo trovare smartphone che includono tutte le sopracitate funzioni in un solo dispositivo.

Alcuni smartwatch poi permettono anche di inserire una Micro Sim, rendendo quindi lo smartwatch un vero e proprio gemello del telefono e permettendo quindi addirittura di lasciare a casa lo stesso mantenendo tutte le funzionalità di mobilità e connettività.

 

FunzionalitàSmartwatch

Sono davvero moltissimo le funzionalità che potrebbero far parte di uno Smartphone, ecco le principali:

  • visualizzazione di data e ora anche su diversi fusi orari. Cronometro, conto alla rovescia e sveglia
  • sensore di luminosità incorporato per la gestione intelligente del livello di illuminazione
  • antenna GPS per calcolare la propria posizione rispetto alla rete satellitare GPS (ma anche GLONASS e Galileo)
  • funzionalità contapassi, con avviso di sedentarietà automatico
  • distanza percorsa al giorno camminando
  • funzionalità sportive dedicate agli sport più disparati, da quelli di movimento come corsa e ciclismo a quelli più statici come il body building o la meditazione
  • conteggio del tempo in cui si è attivi
  • misurazione della frequenza cardiaca in tempo reale e media, con statistiche che si vanno ad incrociare a quelle dello sforzo e delle ore dormite
  • calorie. Calcolo delle calorie totali della giornata ed in tempo reale, anche in funzione dello sforzo e dell’attività fisica
  • monitoraggio del sonno. Gli smartwatch moderni possono rilevare non solo l’intera durata del sonno, ma anche di suddividere la stessa in base alle varie fasi. Sonno REM, leggero e profondo. Lo Smartwatch grazie alla rilevazione dei movimenti riesce a suddividere in maniera precisa le varie fasi.
  • statistiche sugli allenamenti. Quanti giorni di allenamento sono stati effettuati? Com’è l’intensità dello stesso? Quanto è durato? Quali benefici ha apportato? Sono molte le metriche che uno smartphone riesce a visualizzare e mostrare.
  • meteo. DIrettamente sullo smartwatch se ha il sensore della pressione barometrica o interfacciandosi con il telefono e internet, è possibile conoscere la previsione meteo a poche ore ed a pochi giorni.
  • sensore altimetro per la rilevazione delle salite e dei piani
  • tutte le funzionalità telefoniche che si possono raggiungere direttamente dal telefono. Dalle notifiche alle chiamate, dalle varie app alla possibilità di far scattare foto allo smartphone
  • Sensore che misura il battito del cuore e che in alcuni modelli riesce a fare anche la funzione di saturimetro
  • Funzionalità e sensore NFC per i pagamenti diretti senza contatto

 

SmartwatchI componenti dello smartwatch

Oltre ai sensori che permettono le funzionalità sopra elencate, sono tre i componenti fondamentali della batteria, insieme al software che comanda lo smartwatch stesso:

  • Batteria: ricaricabile agli ioni di litio, ha una durata che va dai pochi giorni alle due settimane anche in base alle attività sportive ed ai sensori attivati. Alcuni orologi beneficiano poi anche della ricarica solare
  • Schermo: può essere del tipo Amoled o Super Amoled per colori nitidi e visibili anche alla luce del sole. Lcd per un costo inferiore e buone funzionalità. E-Paper per una massima durata e visibilità a discapito del colore
  • Cinturino: gli smartwatch e le smartband non sono solo utili ma anche belli e oggetti di design. Per questo motivo molti di essi presentano cinturini intercambiabili, per funzionalità che permettono di passare da Orologio Sportivo a elegante in pochi secondi

 

Lo smartwatch ha portato la tecnologia al polso, per un miglioramento tecnologico che ha rapidamente preso piede grazie alle molte funzionalità e vantaggi di cui è dotato.

 

Vuoi acquistare questo prodotto?

Perché Sceglierci
Clienti Soddisfatti