Computers ricondizionati, una possibilità amica dell’ambiente e del portafoglio che dovresti considerare

Si sente sempre più spesso parlare di computers ricondizionati, ma cosa si intende esattamente con questo termine? Perché qualcuno dovrebbe comprare dei computers ricondizionati?

A questa e molte altre domande che ci rivolgete spesso cercheremo di dare risposta in questo post. Risponderemo in base alla nostra esperienza e conoscenza del settore. Se poi non troverete qualche risposta ai vostri dubbi non abbiate paura di contattarci, siamo sempre a disposizione.

 

Che cosa sono i computers ricondizionati? Cosa si intende per computer usati (o pc usati)?

Per computers ricondizionati si intendono tutte quelle macchine pc desktop o notebook che dopo una “prima vita” vengono sottoposte ad un’accurata revisione e rigenerazione. Un completo “makeup” e controllo per poi essere rimessi in commercio. A differenza di quello che si può pensare, questi computer usati non sono scarti di magazzino o macchine che sono arrivate al termine del loro “ciclo di vita” lavorativo, ma strumenti che hanno ancora molto da dare.

Non si tratta infatti di computer “basici” che hanno lavorato un sacco di anni prima di diventare obsoleti, ma di macchine semi nuove, ancora molto performanti che vengono sostituite a causa di contratti di leasing, agevolazioni finanziare o formule di noleggio prestabilite.

Molte aziende infatti, gestiscono ormai il proprio hardware come fanno con le automobili ad uso aziendale. Stabiliscono contratti di noleggio pluriennali (due, tre anni) con grandi società specializzate, per provvedere poi a sostituire tutto il comparto hardware alla scadenza del leasing, obbligate da una formula che apporta vantaggi solo dal punto di vista fiscale.

A differenza però delle automobili, che possono subire danneggiamenti da incuria, danneggiamenti o incidenti stradali, il computer che arriva al termine del leasing è ancora una macchina performante, molto spesso di più di quelle in offerta nelle catene consumer.

 

Origine dei pc usati

Come già scritto i computer usati e ricondizionati provengono spesso dal mondo business. In molti casi si tratta di macchine che hanno uno o due anni di vita. Dispositivi che sono stati utilizzati in sale mostre, fiere, per delle demo o solamente a fini espositivi. Per tornare alla comparazione con il settore automobilistico, in questo caso ci troviamo di fronte a quelle automobili conosciute come “km zero” o “ex-esposizione”.

 

Vantaggi di acquistare computer usati

Sono moltissimi i vantaggi di valutare ed acquistare pc usati per uso casalingo. Vediamo quali sono i più comuni:

 

Aspetto ecologico

L’era del consumismo che ha avuto la sua nascita ufficiale negli anni 80 e la sua massima diffusione negli ultimi 20 anni, sta ormai volgendo al termine. Il concetto di usa e getta, tanto amato dal capitalismo è stato ormai soppiantato dallo spirito ecologico e dall’applicazione delle famose 3R: Riduci, Riusa, Ricicla.

Scegliendo di optare per dei pc usati, andiamo a dare il nostro contributo alla sostenibilità del pianeta, riducendo il materiale che finirà in discarica, il consumo di materie prime ed alleggerendo la filiera del trasporto; riducendo la movimentazione di parti e componentistica. É d’altra parte conosciuto e rinomato il fatto che ormai nessun componente per pc viene prodotto in Italia, con conseguente delocalizzazione del lavoro all’estero e di aumento delle importazioni.

I computer usati hanno invece un’impronta ecologica molto inferiore. Questo perchè non ci sono nuovi consumi ed anche i costi (non solo monetari) dei trasporti sono molto ridotti.

 

Risparmio sul costo d’acquisto

I computers ricondizionati hanno un costo molto inferiore a quello dei pc nuovi. Come per il settore automobilistico, un pc usato “a km zero” ha un costo ridotto del 15/20% rispetto al prezzo di listino, già dal momento in cui esce dalla concessionaria/ negozio di informatica.

Prestazioni computers ricondizionati

Come già indicato precedentemente, i pc usati provengono quasi esclusivamente dall’ambito business. In questo settore si utilizzano pc dedicati, solitamente delle serie Enterprise, che hanno prestazioni, componentistica e materiali “professionali”. Per risultati migliori rispetto a quelli offerti nella divisione “consumer”.

 

Qualità del test e della rigenerazione

Il mercato dell’elettronica è diventato sempre più frenetico, con tempi di sviluppo e di test ridotti al m

inimo. Il tutto a discapito dei clienti, che si trovano a fare da cavie alle nuove versioni di software, driver e sistemi operativi che escono sempre meno testate, come dimostrano i continui aggiornamenti consigliati o richiesti dal produttore.

Scegliendo un computer ricondizionato si evita tutta questa fase di test, acquistando una macchina che ha già superato tutta la fase di collaudo e rodaggio. Il processo di rigenerazione garantisce poi ulteriormente la bontà della macchina che subisce un nuovo approfondito test sotto ogni aspetto.

 

Obsolescenza programmata

Il mercato capitalistico funziona con un concetto molto semplice. É necessario far uscire sempre nuovi prodotti più belli, più performanti e “più utili” per tenere attiva la “ruota degli acquisti”. Questa spinta artificiale porta all’uscita di modelli sempre nuovi ed alla scomparsa in tempi rapidissimi di modelli un po’ più datati, ancora perfettamente affidabili ma con un prezzo destinato a calare. Questo “upgrade forzato” porta quindi il cliente interessato ad una macchina “media”, perfetta per la navigazione in internet, la posta elettronica e la visione di un film in streaming a comprare un computer con una potenza di elaborazione maggiore di quello usato da Neil Armstrong per la sua prima passeggiata lunare.

Scegliere un pc usato, permette al cliente di “uscire” da questa logica senza senso, optando per una macchina con caratteristiche calibrate per le proprie esigenze senza farsi “tirare il collo” dal mercato.

 

Sistemi operativi e software

Quando si acquista un computer nuovo, lo si ottiene con un sacco di software utili installati. Solo dopo una settimana, trenta giorni o nel migliore dei casi 90 giorni si scopre poi che le licenze dei software sono a tempo e che se vogliamo continuare ad usarli siamo costretti a pagare per una licenza. Quando si opta invece per dei computers ricondizionati si ha la certezza che ogni software installato, a partire dal sistema operativo è correttamente dotato di licenza completa.

 

 

Optare per dei computers ricondizionati vuol dire avere l’intelligenza per uscire da una logica di mercato che considera troppo spesso il consumatore ed utente finale come un “portafoglio con le gambe”. Scegliere un computer usato permette di contribuire a salvare l’ambiente, le tue finanze, la filiera economica italiana e soddisfare in maniera precisa e pertinente le tue esigenze di utilizzatore.

Cosa stai aspettando a scegliere il tuo “nuovo pc usato”?

Vuoi acquistare questo prodotto?

Condividi questo articolo
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Condividi questo articolo
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
1

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE LE NOSTRE OFFERTE

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Prodotti in evidenza nell'articolo

Articoli in primo piano