Workstation usate, cosa sono e quando conviene sceglierle

Quando siamo alla ricerca di un pc, spesso troviamo anche nella proposta che ci viene fatta, oltre alle soluzioni desktop e laptop, anche delle workstation usate.

Erroneamente, tendiamo a considerare la workstation semplicemente come un pc “descritto in maniera diversa”. Eppure le differenze non sono indifferenti e molto importanti, se sei alla ricerca di pc o workstation usate.

 

Significato di pc e workstation

Lungi da noi fare una lezione in inglese, ma in questo caso, i termini e le relative traduzioni sono davvero “illuminanti”.

Quando si parla di un PC, si indica l’acronimo di Personal Computer, ossia, computer per un uso personale.

La traduzione letterale di Workstation è invece “stazione di lavoro”. Già solo dalle differenze nei nomi possiamo capire che si tratta di due tipologie di macchine pensate e realizzate per usi molto diversi.

 

Cosa è esattamente una Workstation

Una workstation è un computer “speciale e potenziato” creato, già in fase di progettazione per applicazioni impegnative e gravose. Una workstation presenta infatti una struttura hardware solida ed efficiente che ne permette un uso a livello professionale. Cambiando un attimo settore, potremmo definire il pc come un’automobile generica ed una workstation invece come un’automobile preparata specificatamente per una determinata specialità (rally, campionato turismo etc. etc.).

 

Quando si usa una Workstation

Niente vieta di usare una workstation per gli usi standard per cui sarebbe adatto anche un personal computer. É però quando c’è bisogno di prestazioni che la workstation assume veramente la sua ragion d’essere.

Le workstation sono infatti scelte quando è necessario elaborare molti dati e gestire e maneggiare files con dimensioni importanti. Ecco quindi che troviamo praticamente solo workstation quando andiamo nei settori della grafica digitale, video editing, applicazioni matematiche, gaming, progettazione 3D, simulazioni e molto altro.

 

Come si identifica una workstation

Il sistema migliore per capire se ci si trova di fronte ad una workstation o un classico pc è quello di verificare la componentistica hardware presente “sotto al cofano”. Le workstation utilizzano componentistica hardware di livello più elevato. É sufficiente verificare le workstation Dell, le workstation HP o le workstation Lenovo, per capire immediatamente che ci troviamo di fronte a macchine professionali dotate di altissime capacità di calcolo. Spesso anche esteticamente è possibile determinare se una macchina è un semplice pc o workstation, visto che la seconda è solitamente più dotata di optional e normalmente più “solida”.

Il “fattore di forma” è invece non determinante, in quanto le workstation esistono sia come pc desktop sia come pc portatili (notebook o laptop). In questo secondo caso, solitamente ci troviamo di fronte a computer portatili con dimensioni importanti.

 

Differenze tra personal computer e workstation

Una workstation è un computer professionale, dedicato ad applicazioni specifiche, professionali che richiedono molta memoria e capacità di elaborazione. Un computer desktop è un invece una macchina progettata per un uso standard, di tipo business o personale.

La workstation viene normalmente usata in ambiti di alto livello. Dal gaming all’elaborazione grafica, dal video editing alla progettazione meccanica. Il pc desktop viene invece utilizzato per attività standard, come la lettura della posta elettronica, la navigazione su Internet, la preparazione e visualizzazione di testi e video.

Le specifiche tecniche, anche alla luce dei due punti già elencati non sono per niente paragonabili; la Workstation è una macchina di alto livello, premium. Il personal computer è invece una macchina sui generis, adatta un po’ per ogni uso, ma che non primeggia in nessun ambito.

Una differenza importante è anche quella dal punto di vista costruttivo e dell’assemblaggio. Se il personal computer è infatti una macchina semplice, realizzabile “anche in casa”, ed è quindi ormai proposto da qualsiasi brand, quando si va a costruire una workstation le competenze richieste cambiano in maniera notevole.

Le workstation sono infatti appannaggio di pochi e professionali assemblatori di pc. Tra le marche commerciali più comuni, infatti, le workstation sono quasi esclusivo appannaggio di brand come Dell, Lenovo ed Hp.

Pc e workstation usate

Le differenze elencate nel punto precedente spiegano molto bene perché valutare e ragionare su delle workstation usate possa essere davvero conveniente.

Primo, perché questa tipologia di configurazione è l’unica capace di affrontare in maniera efficace “compiti impegnativi”. Secondo perché, per tornare all’esempio già fatto in precedenza, una cosa è comprare una macchina di lusso di seconda mano ed un’altra acquistare un’utilitaria usata.

 

Workstation usate, perché sì

Sono svariati i vantaggi dell’acquistare workstation usate rispetto ai normali personal computer:

  • essendo la workstation realizzata direttamente da un brand, la stessa ha normalmente minori problemi nell’aggiornamento di driver, sistemi operativi e quant’altro. Un pc assemblato potrebbe invece essere dotato di componentistica che non viene aggiornata o obsoleta.

  • Il dimensionamento della workstation, sia nel caso della versione desktop, sia per la versione laptop è maggiore rispetto ad un personal computer. Questo porta ad innegabili vantaggi per quanto riguarda la manutenzione ed il raffreddamento della componentistica.

  • le workstation vengono solitamente acquistate da aziende e professionisti. Conseguentemente, vengono utilizzate normalmente con più attenzione e con manutenzioni periodiche che ne garantiscono una miglior qualità nel tempo.

  • è più facile in termini di spazi e più conveniente in termini di costi realizzare un upgrade (quando necessario) su una workstation rispetto a quello equivalente su un personal computer.

  • il valore di una workstation (essendo realizzata con componentistica di qualità) rimane più alto nel tempo rispetto a quello di un personal computer. Permettendo quindi di rivendere la stessa anche dopo svariati anni dall’acquisto.

  • a parità di prestazioni, la componentistica utilizzata nelle workstation è solitamente di miglior qualità, essendo pensata e destinata per un uso professionale.

 

 

Workstation usate, perché no

Davvero difficile trovare un punto negativo per quanto riguardo l’acquisto di una workstation usata.

Volendo, si può considerare la stessa (sia nella configurazione pc desktop, sia laptop) solitamente più ingombrante e pesante rispetto ad un personal computer. Si tratta tuttavia di uno “svantaggio” minimo, visto che chi acquista una workstation solitamente non ne prevede una portabilità molto elevata e continua.

 

Nate per applicazioni specialistiche come quelle della grafica, dell’editing e del gaming, le workstation sono “macchine da competizione” capaci di eseguire i processi di elaborazione più complessi. Anche di seconda mano, le workstation usate sono un’ottima idea ed alternativa per il proprio ufficio, la propria attività professionale o per un home computer prestante ed adatto a tutti gli usi.

Vuoi acquistare questo prodotto?

Condividi questo articolo
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Condividi questo articolo
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
1

VUOI ESSERE IL PRIMO A RICEVERE LE NOSTRE OFFERTE

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Prodotti in evidenza nell'articolo

Articoli in primo piano